Google+ Badge

martedì 3 aprile 2012

2012 Odissea a Castrovillari......PARTE 2

La sveglia suona alle 7:00 e subito scatto in piedi. Non mi sento molto in forma, quattro ore di sonno si fanno sentire...... è allenamento anche questo!
C'è da risolvere il problema di rientrare a casa con tutta la strumentazione ed organizzare il viaggio in Sicilia per la prossima settimana. Probabilmente noleggeremo una macchina di cortesia per ritornare a Napoli. Siamo in una cittadina di 20.000 abitanti, non ci dovrebbero essere problemi.
La prima cosa da fare, però, è capire quali sono le condizioni della "signorina" che ci ha lasciato a piedi in piena notte. Alle 8:30 siamo davanti al centro assistenza pronti a raccogliere buone notizie. L'Angelo ancora non è arrivato ma i suoi meccanici sono già al lavoro. Troviamo la macchina sotto i ferri..... un paio di iniettori smontati e tanto fumo. I primi tentativi di capire cosa è successo falliscono. La prima ora passa così, a guardare la macchina.
Verso le 9:30 il mio collega effettua la prima telefonata per prenotare l'auto di cortesia che ci riporterà a casa, gli spetta da contratto con l'assicurazione. Notizie discrete, c'è da aspettare le 14,30. La prenotazione sarà confermata tramite sms.
L'ora successiva la passiamo in compagnia dei meccanici. Responso negativo, per capire cosa è successo bisogna aspettare qualche giorno e pagare 150 euro per la manodopera necessaria a smontare la macchina. Prima tegola! La seconda arriva qualche minuto dopo. Decidiamo di telefonare per avere la conferma della prenotazione dell'auto ma dal'altra parte ci dicono che tutte le prenotazioni sono state annullate perchè non ci sono macchine a disposizione.....panico. Il mio collega comincia una serie infinita di telefonate per provare a risolvere la questione. Le ore passano e non si vede la luce. Non ci sono treni, la stazione più vicina è a 40 km. Un taxi ci chiede 300 euro per portarci a Napoli. E' quasi ora di pranzo e siamo affamati. Arriva L'Angelo! Ci fa salire in macchina e ci accompagna in una tavola calda a mangiare. Gli spiegamo la situazione e gli chiediamo consigli. Lui, sempre di poche parole, ci consiglia il pullman che parte da Castrovillari alle 19:30 ed arriva a Salerno alle 22:30. Mangiamo. Dopo un'oretta L'Angelo torna a prenderci per riportarci nel suo centro assistenza. Ormai siamo di casa. Gli addetti ai lavori ci guardano sorridendo:"Ancora qui?"
Sono le 18:30 ed è ufficiale..... niente macchina di cortesia, per tornare a casa ci vuole il pullman!
Ci arrendiamo. Una telefonata per farci venire a prendere a Salerno e risaliamo nella macchina dell'Angelo che ci porta allo stazionamento dei pullman. Giornata interminabile, arrivo a casa a Pozzuoli alle 00:30.
La sensazione della notte precedente mi accompagna ancora: imprecare per essere rimasti a piedi nel deserto dei Tartari o gioire per aver incontrato delle persone meravigliose? Sono ancora indeciso.

Nessun commento:

Posta un commento